Your address will show here +12 34 56 78
Dopo la giornata di ieri, era difficile che le cose andassero peggio. 28 persone su 50 del gruppo sono stati male. Oggi abbiamo lavorato solo mezza giornata, molti stavano già meglio ma c’erano nuovi malati. Su 50 persone, a lavorare siamo andati in 34. Alcuni si sentivano meglio ma il nostro aspirante medico ha preferito si riposassero, approfittando anche che il lavoro d’oggi era molto ridotto. Verso le 13 siamo tornati a casa, e il pomeriggio è stato dedicato al riposo, visto che più o meno tutti eravamo stati male in qualche momento durante gli ultimi due giorni. 

Siamo andati alla messa nella cattedrale di Cañete, verso le 18 e poi siamo tornati a casa per mangiar e festeggiare Cesare, il nostro aspirante medico appunto, che ha fatto 22 anni, ed era veramente felice di aver avuto come regalo la possibilità di aiutare a guarire buona parte del gruppo e assaggiare un poi dei frutti di questi primi 4 tosti anni di studi di medicina. 

La sera è stata dedicata a riunioni organizzative, ci restano cinque giorni di missioni e dovremmo affrontare la costruzione di 16 case e la conclusione del parco giochi. Il tempo che abbiamo a disposizione è proprio preciso. Ho ricordato i ragazzi il senso della costruzione della casa, del perché siamo qua, cosa siamo venuti a fare… e dell’importanza del riposo… ultimo punto che purtroppo sembra non essere stato presso molto in considerazione, visto che seguono qua in giro a giocare alle carte nonostante la sveglia di domani sia prima del solito.. speriamo bene.
0